Ma Cosa Mi Sono Messo In Testa?-http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=1421903116

ASSOLO- http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=1421903116

per visualizzare il video fare click sul link

https://www.facebook.com/#!/photo.php?v=208669152491454&set=vb.100000451126766&type=2&theater

http://www.facebook.com/#!/photo.php?v=208669152491454&set=vb.100000451126766&type=2&theaterhttp://www.youtube.com/watch?v=UNwwIQbrta8&feature=plcp

http://www.facebook.com/#!/profile.php?id=1421903116

http://www.vimeo.com/15818505       (F.I.L.I. Salzano - Venezia 2010)

http://www.youtube.com/watch?v=GNXkIT6-pRM                (A PIEDE LIBERO - Mogliano V.to 2011)

Ma Cosa Mi Sono Messo In Testa?
Interprete/ Domenico Santonicola
Durata/ 20m

Uno studio in corti di teatro danza per ritrovare frammenti di storie vissute, pensate o ideate.

Un squarcio di eventi sfocati , accumulati , immagini distinte ma riconducibili ad un'unica matrice.

Una sorta di spazio bianco dove i personaggi sono sospesi a metà fra le montagne e il mare, fra il

sole e la neve, fra la vecchiaia e la fanciullezza, a metà fra il cielo e la terra.

Non fuggono né rincorrono...mentre il proprio cuore cerca....come gli occhi amano catturare la

luce.......Così restano sé stessi cambiando continuamente.

“La gente è come il mare, quando questo è calmo, molte navi possono attraversarlo”.

(Daisaku Ikeda)

                                       “Il primo Corto

“Notte Malandata” -

Indaga sulla soglia del dolore degli Emarginati

che sembra non ricordare più la via d'accesso nè tantomeno intravederne quella d'uscita.

Come quando si arresta un pensiero, quando s'incaglia e aspetta solo che sopraggiunga il “destino”

a liberarlo mentre la rabbia cerca il proprio labirinto.

- Un dolore che si tesse di straniamento, di un'operosità ricamata per le circostanze.

Un'assenza incessante,aspra, cinicamente sorda, come una preda che si inerpica

nelle crepe e attende che si profili qualunque fine.

Frammenti sparsi, storie disperse.

Un dolore che si schianta senza neanche precipitare. Contro!

Alla crudele supponenza, agli artigli che mortificano,

Così il mio sguardo sprofonda negli abissi del cuore e lì rimane affinchè non arrivo

io stesso a salvarlo.-

Alcuni fiori crescono al buio e hanno un profumo intenso!

“Anche una caverna che è rimasta al buio per un miliardo di anni può essere rischiarata in un istante con la

luce di una candela. E che si può produrre fuoco da una pietra raccolta dal fondo di un fiume.”

(Nichiren Daishonin)

                                     “Il secondo Corto” -

Acrobazie di una piuma-

Una piuma affronta un viaggio per cercare la propria destinazione e scopre una continua partenza.

Sta dunque nell'azione la verità cercata e nell'istante emerge la forza che va oltre la paura: la forza

della leggerezza. In un volo si libera verso il con-fine.

“Notte Malandata” - “Anche una caverna che è rimasta al buio per un miliardo di anni può essere rischiarata in un istante con la luce di una candela. E che si può produrre fuoco da una pietra raccolta dal fondo di un fiume.” (Nichiren Daishonin)

Scrivi un nuovo commento: (Clicca qui)

123homepage.it
Caratteri rimanenti: 160
OK Sta inviando...
Vedi tutti i commenti

Commenti più recenti

06.09 | 18:18

Guardate, mi sembra interessante

...
21.08 | 01:28

Ciao Angelina,
Un forte Abbraccio.

...
20.08 | 20:17

Grazie Mimmo, la tua Angelina

...
31.07 | 00:23

ciao mimmo ! avanti tutta!!!!!!!!!! sei stupendo!

...
A te piace questa pagina